Quando un broker è affidabile

Il trading online è un mondo variegato e, per alcuni versi, perfino un po’ pericoloso. Scivolare su promesse difficili da mantenere e miracolosi facili guadagni è molto facile e può capitare davvero a tutti. Per questo, per fare trading online, sarebbe opportuno affidarsi a un broker che sappia fare da intermediario e, soprattutto, da esperto per i nostri investimenti finanziari. Ma come possiamo giudicare un broker affidabile? Che strumenti abbiamo a disposizione per proteggerci da eventuali malintenzionati e da raggiri sul web? Innanzitutto cerchiamo di capire di chi si tratta. Un broker è colui che ci aiuta a fare i nostri investimenti online, tradotto in parole povere, è colui che praticamente si occupa di acquistare o vendere e di fare operazioni di trading online sui mercati finanziari. Avere un intermediario è la maniera più facile e sicura per avventurarci in questo mondo e sceglierlo bene è la prima regola per non correre rischi.

Cominciamo col dire che un broker serio è quello che guadagna dal margine dello Spread, ovvero tra il prezzo a cui acquistiamo e quello a cui vendiamo un titolo. Il broker guadagna insomma sulle operazioni che facciamo, ricavandone il suo margine di lavoro. Ed è anche giusto così. Chi invece è un malintenzionato non si accontenta del margine, anzi, al contrario, ruberà praticamente i nostri soldi. Quindi facciamo molta attenzione. Ma come possiamo capire se il nostro professionista è affidabile oppure no? Esistono delle garanzie e dei monitoraggi anche su questo tipo di professioni, trattandosi di finanza online. Ci sono anche delle autorità competenti che controllano l’opera dei broker, in particolare ad esempio la CFTC e la NFA sono le due autorità che controllano chi opera negli Usa. E visto che non tutti i broker online sono autorizzati, sarà meglio comprendere quali tra loro siano capaci di darci una serietà professionale. Per quanto riguarda i mercati europei, qui ogni Stato si trova a dover controllare i propri broker, non c’è fino a oggi un’autorità centrale, per intenderci. Sarà quindi il caso di informarci bene online e capire quali tra i broker che abbiamo a disposizione sono davvero seri e affidabili, come ad esempio 24option.

Ci sono poi le piattaforme web che sono di grande aiuto perché mettono a nostra disposizione moltissimi strumenti per i nostri investimenti finanziari virtuali. Alcune di queste piattaforme sono più facili di altre e, in generale, il consiglio è quello di provare quella che ci è più funzionale per le nostre esigenze. Può capitare, non stupiamoci, che una piattaforma al momento della nostra iscrizione ci dia addirittura un bonus di ingresso. Ma non allarmiamoci, non c’è pericolo: il bonus che viene regalato ci servirà solo per le nostre operazioni online, non si tratta quindi di denaro contante ma di soldi virtuali da poter usare per il trading online.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi